Gasparo da Salò

Viola tenore, Oxford

Cinquecento
Luogo: Oxford, Ashmolean Museum
Gasparo da Salò (Salò, 1540 – Brescia, 1609)

Gasparo Bertolotti, figlio di Francesco, nacque a Salò e fu battezzato il 20 maggio 1540: è considerato il più illustre rappresentante dell’antica scuola bresciana di liuteria. Contribuì in modo determinante all’evoluzione costruttiva della famiglia delle viole da braccio, anche se la tradizionale qualifica di “inventore del violino” è puramente leggendaria.

Per la sua vita si rinvia al Dizionario biografico degli Italiani, da aggiornare alla luce delle ricerche documentarie più recenti.

La viola tenore di Gasparo conservata all’Ashmolean Museum di Oxford ha la particolarità di conservare il manico originale (seppur modificato) e può dunque essere impiegata nelle esecuzioni di musiche del primo Seicento secondo una prassi storicamente informata.

Lunghezza del fondo: mm 457; larghezza superiore: mm 215; larghezza centrale: mm 141; larghezza inferiore: mm. 256.

Bibliografia: 1520-1574 Liutai in Brescia, catalogo della mostra (Brescia, Palazzo Martinengo, 9 giugno – 8 luglio 2007), Cremona, Eric Blot Edizioni, 2007, p. 142.

Scheda a cura di Marco Bizzarini

Ascolto - YouTube

Si propongono alcuni madrigali di Claudio Monteverdi eseguiti strumentalmente con un consort di viole da braccio. Theresa Caudle (violino barocco),
Wendi Kelly (viola contralto), David Brooker (viola tenore), Christopher Suckling (basso di viola da braccio), Oliver Webber (violino barocco, maestro di concerto).

Galleria fotografica