Home > News & Eventi > Tesori musicali nascosti apre al pubblico

Tesori musicali nascosti apre al pubblico

Articolo dal Giornale di Brescia

Tesori musicali di Brescia e Bergamo sempre meno nascosti e sempre più fruibili

Un sito Internet promosso dagli Atenei delle due città e da quello di Salò, per strabilianti connessioni

Nasce il «Museo virtuale della musica» delle città di Brescia e Bergamo. Accessibile al pubblico a partire da sabato 15 aprile, il sito «Tesori musicali nascosti» (www.tesorimusicalinascosti.it) è promosso dall’Ateneo di Brescia in sinergia con le storiche accademie di Bergamo e Salò; rientra inoltre fra le iniziative selezionate da Fondazione Cariplo sul bando Capitale della Cultura.

«L’obiettivo – dichiara il direttore scientifico Marco Bizzarini – è quello di far scoprire (o riscoprire) una scelta ragionata di composizioni, strumenti, dipinti e luoghi d’interesse musicale delle due città, talvolta noti solo agli specialisti, ma meritevoli di una più diffusa attenzione».

Abbiamo potuto visitare il sito in anteprima. Nella pagina di accoglienza appaiono quattro stanze virtuali, ognuna dedicata a una tipologia di «tesori musicali»: le composizioni, gli strumenti, l’iconografia, i luoghi della musica. L’ambito cronologico spazia dal tardo Medioevo all’inizio del ‘900, con possibilità di future espansioni. Attraverso la multimedialità della rete, il visitatore ha eccezionalmente a disposizione testi, immagini e suoni per ogni tesoro musicale. Insolita è la possibilità di ascoltare il «paesaggio sonoro» di celebri dipinti del Cinque-Seicento in cui appaiono cantori o strumentisti. […]

Giornale di Brescia, 11 aprile 2023